Il calcio come gioco



Le richieste nel calcio variano a seconda del livello di competizione, dello stile di gioco, della posizione in campo e dei fattori ambientali. Il modello di esercizio può essere descritto come intervallo e aciclico, con sforzi massimi sovrapposti su una base di esercizio di intensità bassa o moderata. (Bangsbo, 1993)


Pertanto, gli allenatori di calcio devono adattarsi continuamente alla situazione del gioco.


La previsione del risultato finale è piuttosto complessa, poiché dipende indubbiamente dalle prestazioni individuali e di squadra, dalla tattica scelta, dall'avversario o semplicemente dal successo e dalla fortuna nei momenti chiave della partita, ma è chiaro che il lavoro di un allenatore alla ricerca allenare ciò che accade nel gioco ridurrà al minimo la previsione del gioco un po 'o molto.


Negli ultimi anni è stato dimostrato che la scienza nella preparazione del calciatore può migliorare le sue prestazioni sia individuali che collettive. Ma è necessario definire le caratteristiche di ciascuno dei soggetti coinvolti nel gioco. (Godick, 1999).


È logico pensare quindi che se la scienza ha migliorato le capacità fisiche dei calciatori, l'allenatore di calcio e il suo staff tecnico dovrebbero assicurarsi che traggano vantaggio da questa situazione e, da lì, garantire il miglioramento tecnico, tattico ed emotivo dei propri giocatori.


I calciatori di oggi devono essere preparati a richieste di lavoro molto grandi in allenamento, non solo da variabili come volume e intensità, ma anche dalla complessità del gioco, che significa la soluzione di diverse situazioni tattiche e strategiche, che rispondono alla diversità di un cambiando il gioco del calcio. Il calcio attuale si affianca alla tecnologia e ne hanno reso il calciatore capace di svilupparsi in modo più efficiente, comprendendo e interpretando i diversi modelli di allenamento, adattandosi alle diversità dal punto di vista tattico, fisico e in movimento nel mercato competitivo.


Per poter effettuare un intervento appropriato in qualsiasi modello di allenamento, è necessario conoscere quali sono le esigenze fisiche, fisiologiche o energetiche richieste dall'attività praticata, in questo caso il calcio. Solo sulla base di questa conoscenza preliminare possono essere stabiliti adeguati programmi di allenamento per ottimizzare o regolarizzare le specifiche qualità condizionali che determinano il successo del gioco.

Utilizziamo cookie propri e di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente attraverso la navigazione. Se continui a navigare accetti il ​​suo utilizzo.